Home   >   Edizione 2007   >   Finalisti

Banliyo - Banlieue

Sinossi

Dopo le violenze delle banlieues francesi nel Novembre 2005 tutti si sono interrogati sullo stato e sul futuro, non solo delle periferie, ma anche dell’immigrazione in Francia ed in Europa. Ma cosa pensano gli immigrati o i figli di immigrati che in queste periferie ci vivono davvero? “Banliyo- Banlieue” è un viaggio all’interno di una comunità turca che vive in una zona “difficile” alla periferia di Parigi, filmata pochi mesi prima dei disordini. Invece di assecondare l’immagine di paura e desolazione proposto da alcuni media, il film ha dato voce agli abitanti di queste periferie. Immigrati di prima e seconda generazione parlano della loro vita, del loro arrivo in Francia, della scuola, di Islam e delle difficoltà nel loro processo di “integrazione”. Tra una patria spesso solo immaginata, la Turchia, ed una Francia che si dimostra talvolta ostile e incapace di capire, essi mostrano le difficoltà degli immigrati turchi e musulmani in Europa.

NOTE DI REGIA
Nel novembre del 2005 una parola d’origine francese è entrata a far parte del linguaggio giornalistico e poi quotidiano italiano: banlieue. Dopo le rivolte esplose nei quartieri di periferia di molte città francese, il dibattito sulle periferie degradate e l’immigrazione è stato molto animato in tutta Europa. All’epoca il nostro documentario era già stato completato ma oggi ci è impossibile non rivederlo alla luce di quegli eventi. Non ci ha sorpreso sapere dei disordini avvenuti nelle periferie francesi, e non perché fossimo dei profeti. Tutte le persone di buon senso che conoscevano un minimo la situazione delle banlieues sanno quanta frustrazione, quanto sentimento di ingiustizia e quanto desiderio di rivalsa siano presenti in quei luoghi, come aveva già mostrato nel 1995 il film La Haine (L’Odio) di Mathieu Kassowitz.

Scheda

  • Regia
    di F. Ferrone, F. Ragazzi e C. Rivière
  • Titolo
    Banliyo - Banlieue