Home   >   Edizione 2006   >   Finalisti

L'Eletta

Sinossi

"Mi interessa portare in parlamento la sofferenza di quelle persone che non hanno voce”
Wladimiro Guadagno, in arte Vladimir Luxuria.

L'Eletta racconta la campagna elettorale di Vladimir Luxuria, la prima transgender a sedere nel Parlamento Italiano.
Conosciuto ai più come animatore di serate in locali gay e queer, trova la fama nei salotti televisivi, e raggiunge la consacrazione come paladino dei diritti dei gay con l'organizzazione del primo World Gay Pride a Roma nell'anno del Giubileo.
Con lei abbiamo ripercorso le tappe di una vita difficile, alla costante rincorsa di un'identità, dove la sperimentazione ed il mettersi in gioco in prima persona travalicano i limiti della morale comune.
Personaggio eroico ma anche prestigiatore della realtà, Vladimir racconta la povertà, la discriminazione, e persino la prostituzione senza mai perdere il senso dell'ironia.
Luxuria entra in parlamento e con lei/lui emerge uno spaccato sociale di un'Italia che cambia a dispetto delle proprie inconsapevolezze e dei propri pregiudizi,e si fa avanti l'idea del transgender come incarnazione della forza logica dell'uomo e della sensibilità affettiva della donna.
Da oggi le sue battaglie sociali gridate in giro per l'Italia per il diritto dei gay, delle lesbiche e dei Trans ad avere una vita normale, assumono visibilità e riconoscimento sociale.
La figura politica e pubblica di Vladimir Luxuria sembrerebbe annunciare una nuova avanguardia culturale dove le diversità sessuali ed i ruoli sociali vengono prima confusi per poi essere superati e capovolti in quella che Ë già stata definita l'alba di un' era androgina.

 

Scheda

  • Regia
    Camilla PaternĂ², Matteo Basile'
  • Titolo
    Eletta